Ebay e Diritto di Recesso

In questo articolo parliamo del diritto di recesso su eBay.

Anche in questo caso si applica quanto previsto dall’art 64 del Decreto Legislativo n. 206 del 2005, il quale ha regolamentato l’intero settore degli acquisti e delle vendite su Internet. Considerato che in questi casi il consumatore non ha alla vista il bene che sta acquistando, il legislatore ha determinato una normativa speciale, quella citata appunto,che prevede delle tutele rafforzate per il consumatore che acquista online.

ebay diritto di recesso

La normativa riguardo il diritto recesso stabilisce che solamente i consumatori che sono persone fisiche possono esercitare le tutele rafforzate previste dall’articolo 64 del D.lgs 206/2005, per aziende, associazioni, fondazioni e altre persone giuridiche si applicherà invece la normativa relativa alle vendite per corrispondenza.

La normativa speciale stabilisce che il consumatore può recedere dal contratto di vendita di un bene nel termine di dieci giorni dall’ordine o dalla ricezione della merce, purché la merce venga restituita integra, anche nei suoi imballaggi.

Questo significa che dovremo prestare massima attenzione quando apriamo la merce a non rovinare in alcuna parte gli imballaggi, in modo da non romperli. Allo stesso modo, nel trattare la merce, dovremo prestare massima attenzione in modo da non rovinarla, perdere pezzi, graffiarla o deteriorarla. Per dire, anche manuali d’uso e eventuali fogli illustrativi allegati, dovranno essere restituiti. Se questo non sarà rispettato, si potrà perdere il diritto di recesso e dunque l’azienda potrà non rimborsare l’acquisto.

La decisione di esercitare il diritto di recesso va comunicata esclusivamente tramite raccomandata con ricevuta di ritorno oppure anticipata con telegramma, fax, posta elettronica certificata, ma solamente se nelle 48 ore successive si provvede anche a inviare la raccomandata AR. Anche in questo caso, non rispettare la procedura comporta la perdita del diritto di recesso.

Nella lettera con la quale si esercita il diritto di recesso non è necessario motivare la decisione, ma semplicemente vanno indicati l’esercizio del diritto di recesso ex art 64 del Decreto Legislativo n. 206/2005 e gli estremi dove deve essere inviato il denaro pagato per la merce, quindi il conto Paypal o i dati IBAN del conto corrente.

Infine, entro e non oltre dieci giorni dalla ricezione della merce, questa dovrà essere spedita al mittente, presso la sede legale dello stesso, a spese di chi ha effettuato l’acquisto.

Il venditore al ricevimento della merce, riscontrato il rispetto dei termini previsti dalla legge e controllato che merce e imballaggi siano in perfetto stato, provvederà a effettuare la restituzione del denaro.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

« Articolo Precedente

Articolo Successivo »