File P7M – Come Aprirli, Leggerli e Crearli

In questo articolo spieghiamo cosa sono i file P7m e come aprirli e visualizzarli sul computer.

Cosa Sono i File P7m

I file con estensione P7m sono file sui quali è stata apposta una Firma Digitale utilizzando un programma sviluppato per questo scopo.
La fima digitale permette di certificare che il contenuto di un file è stato effettivamente prodotto da chi aggiunge la firma. Così come sui documenti cartacei apponiamo la nostra firma per certificarne l’autenticità, anche in quelli digitali possiamo effettuare la stessa cosa grazie a un particolare procedimento, che è appunto definito firma digitale, attraverso il quale inglobiamo il file originario che vogliamo firmare in un nuovo file il cui scopo è appunto quello di certificare che quanto sta dentro ci appartiene, è stato da noi redatto o approvato e non è stato alterato da terzi.

Il file contenitore avrà estensione p7m, estensione che si aggiungerà a quello originario del file da firmare, così un file .docx, dopo la firma digitale, apparirà come .docx.p7m

Come Aprire e Creare i File P7m

Una volta che è stata apposta una Firma Digitale su un file, questo non sarà più apribile e modificabile in modo diretto. Nel caso visto in precedenza, l’editor di testo non riconoscerà quindi l’estensione p7m e il suo contenuto.

Per leggere e modificare i file p7m, dunque, si deve aprire il contenitore e estrarre il file contenuto per visualizzarlo.

Per fare questo si utilizzano appositi programmi che sono in grado di

-Leggere la firma digitale, comunicando chi e quando ha firmato quel determinato file.

-Aprire il file contenitore p7m e estrarre il file contenuto, rendendo quindi nuovamente modificabile dal destinatario.

Tra i vari programmi che possiamo trovare disponibili per questo scopo, ArubaSign risulta essere particolarmente semplice e intuitivo.

file p7m

Una volta installato, sarà avviato ogni volta che apriremo un file con estensione P7m. Il funzionamento è molto semplice, l’applicazione permette di verificare i firmatari del documento, la titolarità del Certificato di firma e offre la possibilità di estrarre il file originale cliccando sul pulsante Estrai. Il file estratto può poi essere visualizzato e modificato normalmente, con il programma associato.

Il programma è gratuito e, considerata la sempre maggior diffusione della firma digitale, la sua installazione è consigliata a chiunque. Infatti la firma digitale non è l’unica maniera per garantire l’autenticità dei dati, ma è la tecnica più semplice, e per questo scelta anche dalla pubblica amministrazione per dialogare con gli utenti e ricevere da questi comunicazioni ufficiali.

ArubaSign è disponibile per Windows, Mac e Linux.

Un’alternativa a ArubaSign è rappresentata da DiKe, anche questo gratis e disponibile per Windows, Mac e Linux. Il funzionamento è simile a quello dello strumento segnalato in precedenza.

Creare un file P7m significa apporre la firma digitale a un documento.
Per fare questo è necessario disporre di certificati riconosciuti dagli enti certificatori, distribuiti tramite strumenti hardware e software.

Tra gli strumenti disponibili sul mercato per l’inserimento della firma digitale troviamo i lettori di smart card e le chiavette USB, i più conosciuti sono quelli messi a disposizione da Aruba e Poste italiane.

Per creare i file P7m bisognerà quindi comprare uno di questi strumenti e collegarlo sul computer.
Tramite il programma incluso è poi possibile firmare i documenti.

Nel caso di DiKe, la procedura da eseguire è la seguente.

come aprire file p7m

Bisogna verificare che la smart card sia inserita nel lettore, eseguire l’applicazione, accedere al menu FileSeleziona File e aprire il file da firmare.
A questo punto è possibile accedere al menu FileFirma, individuare la destinazione del file firmato, inserire il PIN della smart card, scegliere il certificato da utilizzare tra quelli mostrati e aspettare che venga completata l’operazione.
Al termine troveremo il file P7m sul computer.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.