Programmi per Modificare Foto Gratis in Italiano

In un articolo precedente abbiamo messo a disposizione una lista di siti per modificare foto, oggi segnaliamo invece quali sono i migliori programmi per modificare foto gratis in italiano.

L’esigenza di modificare le proprie foto, magari per aggiungere qualche filtro o effetto speciale, risulta sempre più sentita tra gli utilizzatori di computer fissi e laptop. Del resto il fotoritocco non è utile solamente per risolvere qualche imperfezione della foto o per darle un look differente, ma è anche un bel modo per divertirsi in famiglia e tra gli amici. Vediamo dunque una serie di programmi realizzati appositamente per modificare foto.

programmi per modificare foto gratis in italiano

Tra i programmi per il foto editing non possiamo non iniziare da GIMP, software gratuito ritenuto generalmente come la migliore alternativa open source al blasonato Photoshop di Adobe. Questo programma consente veramente di effettuare qualsiasi operazione e mette a disposizion anche funzionalità avanzate come la gestione dei livelli e l’applicazione di filtri, questi ultimi peraltro ampliabili grazie a plugin aggiuntivi che possono essere installati a completamento del prodotto. A giocare a favore di questo programma è la disponibilità per piattaforme Windows, Mac OS X, Solaris e Linux. Come contro, proprio a causa della grande quantità di funzioni di cui dispone, risulta complesso nell’utilizzo anche se la sua ampia diffusione garantisce la reperibilità in internet di molte guide.

Per coloro che conoscono Photoshop e ne cercano una versione simile, anche sotto il profilo visuale, consigliamo GIMPshop che altro non è che una versione modificata di Gimp, creata con un design simile a quello di Photoshop.

programmi per modificare foto gratis

A seguire parliamo di IrfanView, programma che consente di modificare immagini, ridimensionare foto, convertire il formato, correggere le imperfezioni in modo rapido. Inoltre l’applicazione consente anche di creare slideshow e guardare video. Da molti questo programma viene considerato addirittura migliore di Gimp. Mentre Gimp si ispira a Photoshop, in questo caso il termine di paragone è ACDSee. Tra le varie lingue nelle quali è stato tradotto troviamo l’italiano e risulta essere disponibile per sistemi operativi Windows.

faststone

Similare a IrfanView é FastStone Image Viewer che oltre a essere un visualizzatore di immagini permette anche di modificarle supportando anche quelle in formato PSD, quindi quelle realizzate con Photoshop. Tuttavia non vince la sfida con IrfanView rimanendo preferibile questo ultimo in quanto più veloce e semplice da usare. Ciò nonostante rimane un buon software per visualizzare e modificare immagini.

programmi per modificare foto

Se invece non siamo esperti del fotoritocco e non vogliamo metterci nella situazione di dovere imparare a usare un programma complesso come i precedenti, Paint.net è lo strumento che fa al caso nostro,  destinato alle esigenze dell’utente medio permette di modificare foto e ritoccarle immagini. Unico limite, quello di non supportare la modifica di foto a alta risoluzione. Risulta essere disponibile in italiano e gira su piattaforma Windows.

Photofiltre

Altro programma facile da utilizzare è Photofiltre che mette a disposizione la possibilità di modificare la foto con un solo click, operazioni quali aggiungere luminosità, ridimensionare la foto, mettere a fuoco, si realizzano semplicemente premendo un bottone. Come suggerisce il nome stesso, punto di forza del programma è la grande disponibilità di filtri per le immagini mentre il punto debole è costituito dal fatto che il software è sviluppato solo per sistemi operativi Windows.

imagemagick

ImageMagick è particolarmente sviluppato per creare, convertire e modificare immagini. Permette inoltre di ridimensionare le immagini, applicare effetti, cambiarne il formato, e altro ancora. Funziona su piattaforme Windows, Linux e Mac OS X.

modificare foto

Multipiattaforma è anche Phantasmagoria, altro editor per immagini che permette anche di aggiungere effetti, texture, grafici. Molto interessante l’integrazione con Flickr che consente di esportare su questo in modo semplice il risultato del nostro lavoro.

picasa

Un must have per coloro a cui piace condividere e gestire le proprie foto è Picasa, software sviluppato da Google e che sta diventando sempre più completo di tempo in tempo grazie al costante aggiornamento.

photoscape

Proseguendo non possiamo omettere Photoscape, programma utilizzatissimo da fotografi professionali e amatoriali per migliorare le proprie foto e ricco di funzioni avanzate che solitamente non troviamo tra gli altri software freeware. Non da ultimo il fatto che consente anche di editare il formato RAW e che nonostante le tante funzioni avanzate per editare immagini, rimane un programma intuitivo.

Pensato per principianti è invece Photo Pos Pro, che anche se mette a disposizione molti filtri e effetti grafici, rimane uno dei programmi più semplici da utilizzare. Molto efficace in questo senso il fatto che gli effetti e filtri si possano scegliere in una galleria fotografica che ci mostra in anteprima il risultato finale.

Per coloro che volessero un’alternativa gratis a Adobe Illustrator o Corel Draw, Inkscape è il programma giusto. Questo software permette la creazione di immagini vettoriali e gestisce i file con estensione .eps e .al. Non è certo un programma semplicissimo ma tuttavia troviamo ampia disponibilità in internet di guide e video tutorial.

Active Pixel é un altro ottimo software per la modificare foto, che supporta oltre cento formati differenti di immagini, tra i quali il formato PSD proprio di Photoshop, programma del quale peraltro ricalca l’interfaccia grafica. Come Gimp supporta la gestione dei livelli, il disegno a mano libera e gli effetti caratterizzandosi come un vero e proprio editor professionale per sistemi operativi Windows.

Per coloro che desiderano modificare grandi quantità di immagini in contemporanea, il software indicato é senza dubbio Imgares, comodissimo anche per la facoltà di trasformare, terminato il fotoritocco, le nostre gallerie di immagini in slideshow in formato .avi.

Terminiamo parlando di gestione di gallerie di immagini con uno strumento che si caratterizza per la sua leggerezza e semplicità d’uso anche se non dispone delle caratteristiche di editing professionale che abbiamo visto negli altri sofware che abbiamo trattato finora. Si tratta di Ript grazie al quale potremo creare, gestire e organizzare le nostre foto o quelle che scaricheremo da internet  in comode gallerie nelle quali potremo realizzare dei collage e al termine condividere il tutto via email con amici e parenti stupendoli con le nostre capacità.

Segnalateci quali sono i vostri programmi per modificare foto gratis preferiti e quali dovrebbero essere aggiunti in questa lista.

Siti Come Groupon – I Migliori

Oggi proponiamo una lista di siti come Groupon, siti sui quali trovare offerte e sconti molto interesssanti.

Internet è la patria degli sconti e delle offerte. Grazie infatti ai minori costi per la vendita, rispetto a quanto avviene nei negozi fisici, è infatti possibile per le aziende proporre i propri prodotti sul web a prezzi scontati. Non solo, i consumatori stessi unendosi in gruppo acquistano maggiore forza contrattuale potendo quindi esigere sconti, nascono i gruppi di acquisto. Pioniere in questo fu Groupon.it ma oggi affianco a questo sono nati molti altri siti web che come Groupon offrono sconti e offerte interessanti. Vediamo dunque una carrellata di siti simili a Groupon.

siti come groupon

Tempodisconti.it è un sito che presenta prodotti sia per donna che uomo e bambino. Tra i vari prodotti in vendita possiamo trovare abbigliamento, orologi, viaggi, gioielli, high tech, profumeria, cosmetica, prodotti per la casa, giocattoli e molto altro ancora. Le proposte sono aggiornate con cadenza giornaliera e inoltre per i nuovi clienti vi è un simpatico sconto di benvenuto di 5 euro.

siti tipo groupon

In top position tra i siti simili a Groupon abbiamo anche Prezzofelice.it. Noto ai più per le tante campagne televisive, è un sito che propone offerte anche a rilevanza locale segnalando prezzi speciali in ristoranti, spa, centri di bellezza, luoghi per il divertimento e il tempo libero. Si tratta di uno tra i migliori siti per informarsi e rimanere aggiornati sulle offerte della città in cui siamo, con sconti che vanno dal 50% fino anche al 90% .

siti simili a letsbonus

Sconti fino anche al 90% su acquisti di gruppo vengono proposti anche da Letsbonus,  sito di provenienza iberica e che rimane tra i siti tipo groupon più noti a livello nazionale e internazionale. Le offerte che troveremo riguardano principalmente il tempo libero come sconti su ristoranti o sconti su concerti, il benessere, per esempio sconti su centri termali o su parrucchiere, o infine tutto l’universo delle attività outdoor, come sconti su gite, parchi a  tema, sport.

altri siti come groupon

Opera sul concetto dei gruppi d’acquisto pure Poinx.it grazie al quale potremo ottenere sconti anche fino al 90% del prezzo, ovviamente se si raggiungerà il numero minimo di aderenti, come d’abitudine per i gruppi d’acquisto. Il sito ogni giorno ci avviserà via email sulle offerte relative a tempo libro, ristoranti, centri benessere, palestre della nostra città. L’ordine del prodotto si fa per mezzo del sito e al raggiungimento del numero minimo di aderenti si riceve il coupon per richiedere lo sconto direttamente al negozio.

groupalia

Altro sito con origini spagnole è Groupalia che alle spalle vanta soci importanti come fondi di investimento, che per mezzo del sito, permettono alle aziende nelle quali investono di accedere a un mercato più vasto. Si tratta di un sito misto, la maggiore parte delle offerte è di tipo gruppo di acquisto ma vi sono anche prodotti che vanno in vendita diretta, anche se talvolta su questi non troviamo il best price assoluto. I prodotti e servizi pubblicizzati si dividono in tre categorie, viaggi, shopping e offerte del giorno con promozioni di ristoranti, elettronica, benessere & bellezza, e via dicendo.

Di origine inglese e partner di Seat Pagine Gialle è Glamoo.com, sito di social e local commerce che presenta sconti che possono giungere fino anche all’80% distribuiti su oltre 110 città italiane. Il sito  è principalmente studiato per essere usufruito da smartphone. Interessante la promozione invita un amico, per mezzo della quale otterremo un bonus di 10 euro. Anche in questo caso il sito è diviso in tre categorie, lifestyle, travel e products.

Altro sito simile a Groupon è Offerum.it, il quale come i precedenti si basa sul concetto dei gruppi d’acquisto su base locale e nel quale troviamo offerte relative a corsi, weekend e viaggi, shopping, hotel, bellezza e benessere. Ovviamente non mancano le offerte del giorno sulle quali verremo informati a mezzo newsletter.

Tutto italiano, anzi esattamente tutto siciliano, è invece Sconton.it, che simile a Groupon.it, offre la possibilità di riempire il carrello on line con prodotti a prezzi imbattibili. L’elenco delle categorie di prodotti offerti è vastissimo e spazia dal mangiare e bere, alla Bellezza e Benessere, passando per Professionisti, Sport e Tempo Libero, Viaggi e Soggiorni, Prodotti e Servizi, Formazione, Shopping, Elettronica & Elettrodomestici e altro ancora. Da non perdere la sezione gratuiti che raccoglie una collezione di tutti quei prodotti e servizi che vengono offerti in forma gratuita con l’obbiettivo di pubblicizzare la propria attività.

Dalla Toscana invece è Danoncredere.it, sito web espressione di una società di una azienda pubblicitaria che inizialmente ha pensato a un sito simile a Groupon per dare maggiore risalto alle campagne pubblicitarie che venivano studiate. L’esperienza è stata così positiva da aprire il sito a tutti con un successo notevole se consideriamo che grazie a questo sito sono stati risparmiati quasi 10 milioni di euro con oltre 120 mila coupon acquistati. Il sito, basato sul concetto dei gruppi d’acquisto, riceve in tempo reale la segnalazione dei nuovi sconti che possono giungere anche al 90% del prezzo ordinario.

Di siti simili a Groupon ne esistono molti altri ancora, e in tal senso vi segnaliamo Groupintown.it, Getbazza.com, Scontisubito.it, Jumpin.it, Scontisubito.it, Scontodigitale.it, Misterdeal.eu, Cupuppo.it, Exedo.it, Cartaperdue.it, Clickandeal.it, Shoppygroup.it e molti altri ancora. Per il momento ci fermiamo qui sicuri di avervi offerto una scelta adeguata sulla quale basarvi per trovare i prodotti che cercate al miglior prezzo di mercato.

Segnalateci quali sono i siti come Groupon che preferiti e che dovrebbero essere aggiunti a questa lista.

Recuperare Dati da Chiavetta USB

Le chiavette USB sono sempre più utilizzate, di conseguenza sono sempre più numerosi gli utenti che si trovano con la necessità di recuperare dati da chiavette USB.

Un caso comune è quello in cui si collega la chiavetta USB al computer e questa risulta non essere più accessibile, il pc avverte che il dispositivo non è più utilizzabile e che è necessario procedere alla formattazione.
Se la chiavetta contiene documenti importanti, la formattazione non è certo la soluzione giusta.

I programmi che promettono il recupero dati anche da penne usb sono numerosi, quelli che funzionano veramente risultano essere però pochi.
In questa categoria troviamo sicuramente Photorec, uno strumento semplice da utilizzare tramite cui è possibile ottenere ottimi risultati.
Vediamo meglio come funziona e come utilizzarlo.

Il nome può trarre in inganno, PhotoRec non è infatti solo un programma per recuperare foto. Le funzionalità sono decisamente superiori.
L’applicazione è infatti in grado di recuperare centinaia di tipi di file inclusi documenti, immagini, file esseguibili e video.
Ovviamente il recupero è possibile solo se il drive Usb non è fisicamente danneggiato.

La prima cosa da fare è il download dell’applicazione dal sito ufficiale.
Accedendo alla pagina, è possibile trovare l’elenco delle versioni disponibili. Il programma può infatti essere utilizzato su Windows, Mac e Linux.
Le dimensioni sono ridotte e il download è quindi veloce.

Una volta completata l’operazione, bisogna estrarre il file scaricarlo e risulta poi possibile utilizzare lo strumento immediatamente. L’applicazione non necessità infatti di installazione.
Basta accedere alla cartella in cui sono stati estratti il file e avviare il programma utilizzando un account amministratore.

recupero dati chiavetta usb

Viene aperta una schermata in cui sono mostrati tutte le chiavette Usb collegate al computer.
Bisogna quindi utilizzare i tasti Freccia Su e Freccia Giu per selezionare quella da cui effettuare il recupero dati e premere invio.

recupero dati chiavetta usb 2

A questo punto viene mostrata una nuova schermata in cui bisogna scegliere il tipo di partizione da cui saranno recuperati i dati.
Nel caso di una chiavetta Usb, bisogna selezionare Intel.

recupero dati chiavetta usb 4

La fase successiva è facoltativa. Se si desidera recuperare uno specifico tipo di file,è possibile selezionare File Opt, premere il tasto s e selezionare le tipologie di file da ripristinare utilizzando la barra spaziatrice.

recupero dati chiavetta usb 5

Il programma mostra a questo punto le partizioni rilevate all’interno della penna Usb.
Bisogna quindi selezionare quella da cui effettuare il recupero dati.
Nel caso si stia tentando di effettuare un recupero dati in seguito alla formattazione, scegliere l’opzione Whole Disk.

recupero dati chiavetta usb 7

La procedura di recupero viene avviata, al termine, nella cartella in cui è stato estratto il programma, vengono creare una serie di directory con nome del tipo recup_dir.numero.
All’interno di queste cartelle è possibile trovare i file che l’applicazione è riuscita a ripristinare dalla chiavetta Usb.
Risulta essere importante che i file recuperati non avranno il nome precedente visto che Photorec ignora il file system.

Come abbiamo visto, l’utilizzo di Photorec è molto semplice e i risultati che è possibile ottenere sono decisamente interessanti.
Come detto in precedenza, è importante però ricordare che lo strumento non può recuperare i dati se la chiavetta è danneggiata fisicamente e il sistema operativo non riesce a rilevarla.

Fateci sapere quali sono i vostri strumenti preferiti per recuperare dati da chiavette Usb.