Programmi per Sottotitoli – Vedere, Creare, Modificare, Convertire e Sincronizzare Sottotitoli

In un articolo precedente abbiamo parlato di siti per scaricare sottotitoli, oggi vediamo invece quali sono i migliori programmi per utilizzare i sottotitoli con i video e per crearli.

I programmi per sottotitoli sono particolarmente utili nel momento in cui ci troviamo a guardare un film o un telefilm in lingua straniera. Gli strumenti di questo tipo includono al loro interno sia programmi per vedere sottotitoli, contenuti in file esterni assieme al relativo video, che programmi che consentono di realizzare traduzioni di audio video, quindi programmi per realizzare sottotitoli.

Ovviamente vi sono programmi che fanno solo l’una o l’altra cosa, e  strumenti più complessi che supportano entrambe queste funzionalità. I programmi che permettono di vedere sottotitoli altro non sono che visualizzatori video particolarmente avanzati, che consentono di caricare due file in contemporanea, uno contenente le tracce audio video e uno contenente i sottotitoli.

Un esempio è VLC, noto media player che si è distinto negli ultimi anni per la qualità della riproduzione sia dei file audio che dei file video. La ragione del suo successo risiede molto probabilmente nel fatto che riesce a riprodurre file audio o video senza avere bisogno di codec esterni, rendendo semplice la visione di un file. A questo bisogna aggiungere che è un programma gratis e open source, completamente tradotto in italiano e che tra le tante funzioni supporta anche i sottotitoli. Questi possono essere incorporati nel video stesso oppure in un file esterno, come spesso accade. Da notare il fatto che si tratta di un programma multi piattaforma, in grado di operare sia su sistemi Microsoft Windows che Mac OS X e Linux.

programmi per sottotitoli gratis

Altri programmi per sottotitoli sono invece versioni modificate, se vogliamo potenziate, di programmi di video editing. Tra questi citiamo VirtualDub Modil quale, come dice il nome stesso, deriva dal popolare VirtualDub, programma gratuito per la modifica di video.  In questo caso la modifica effettuata al programma consente allo stesso di leggere filmati in formato MPG, AVI e MKV e di caricare sugli stessi i sottotitoli contenuti in un file esterno, per esempio dei sottotitoli salvati in un file SRT che avremo scaricato magari da un sito per sottotitoli gratis. Potremo quindi salvare il prodotto della fusione del file audio con quello video in modalità direct stream, evitando di perdere tempo in riconversioni ma soprattutto senza perdere nulla della qualità del file video originale. Il programma è intuitivo, elemento questo fondamentale visto che è disponibile solamente in lingua inglese.

programmi per creare sottotitoli

Subtitle Workshop consente invece di creare sottotitoli, si tratta di un programma che gira su piattaforma Windows e che consente di visualizzare un’anteprima del file mentre si scrivono i sottotitoli oltre che di sincronizzare i sottotitoli con la traccia video, nel caso una traccia sia o in ritardo o in anticipo. Subtitle Workshop consente inoltre di arricchire la formattazione dei sottotitoli con grassetto, corsivo e sottolineato e supporta molti formati di output tra i quali i file .srt e .sub.

sottotitoli

Se Subtitle Workshop consente di sincronizzare la traccia del sottotitolo con le tracce audio e video, VisualSubSync è specializzato solamente in questo, si tratta di un programma che garantisce la perfetta sincronizzazione delle tracce audio e dei sottotitoli grazie a un’interfaccia intuitiva e curata. In VisualSubSync troveremo delle funzioni comode, tra tutte la facoltà di utilizzare grafici per sovrapporre le tracce e di passare da una scena all’altra, scorrendo così l’intero video in modo rapido e per capitoli.

sincronizzare sottotitoli

Per tutti coloro a cui piace tradurre film, Subtitle Edit è uno strumento che consente la creazione, la modifica, la sincronizzazione e la conversione di sottotitoli. Si tratta di un programma open source e quindi gratuito che consente di esportare sottotitoli in tutti i principali formati. Molto comodo il fatto che si possa vedere in anteprima il video mentre si scrivono i sottotitoli e formidabile la connessione con Google Translate che permette la traduzione automatica, dovendo quindi solamente correggere gli errori. Questo permette di creare automaticamente una base sulla quale il traduttore andrà a operare, a tutto vantaggio del traduttore stesso che vedrà i tempi di lavoro incredibilmente ridotti. Infine, Subtitle Edit può comparare file di sottotitoli e modificare quelli incorporati in file MKV scompattandone le tracce.

Se avessimo bisogno di un file di sottotitoli in formato SUB, e trovassimo i sottotitoli stessi solamente in formato SRT, nessun paura, SRT to SUB Converter è il programma che fa al caso nostro. Come dice il nome, lo strumento semplicemente converte il file da un formato all’altro. Si tratta di un programma gratuito che non necessita di installazione e che potremo tranquillamente archiviare in un qualsiasi disco mobile, una chiavetta USB per esempio.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.