Programmi per Suonare il Pianoforte

In questa guida proponiamo una lista dei migliori programmi per suonare il pianoforte.

Sembra che oggi, grazie ad un semplice computer e ad una buona connessione, sia praticamente possibile avere qualsiasi esperienza, compresa quella musicale. In modo particolare si fa riferimento all’opportunità di riprodurre il suono di un particolare strumento senza necessariamente possederlo. Questo avviene grazie all’utilizzo di software specifici con cui provare a suonare anche uno strumento poetico e classico come il pianoforte. Ovviamente è inutile dire che il rapporto diretto con lo strumento e l’atto stesso di fare scivolare in modo virtuosistico le mani sui tasti bianchi e neri rappresenta un’esperienza del tutto diversa.

Nonostante questo, però, i programmi per suonare il piano con il Pc potrebbero essere particolarmente efficaci per chi si trova all’inizio nello studio della musica e per chi vuole comporre e orchestrare autonomamente in casa propria senza avere, però, a disposizione tutti gli strumenti.

A questo punto non rimane che individuare i programmi migliori, ossia quelli in grado di consegnare un risultato più vicino possibile all’originale dal punto di vista del suono, senza dimenticare anche l’aspetto emotivo e puramente emozionale. Il primo della lista può essere considerato EveryonePiano. Si tratta, infatti, di un programma caratterizzato da molte opzioni a cui si unisce anche una grande semplicità di utilizzo. Questo elemento contribuisce a rendere EveryonePiano un mezzo particolarmente versatile, adatto sia a chi è esperto di musica che a chi si avvicina al pianoforte per la prima volta. Quello, però, che rende veramente particolare il programma è la possibilità di utilizzare la tastiera del computer come se fosse proprio quella del classico pianoforte. A questo, poi, si aggiunge anche il supporto database VSTi e la possibilità di connettere una tastiera digitale.

Molto interessante è anche Virtual MIDI Keyboard, considerato tra i programmi più potenti per la riproduzione del pianoforte. Tanta qualità è giustificata da una serie quasi infinita di opzioni da utilizzare in modo semplice e immediato. A queste caratteristiche si aggiunge anche la possibilità di utilizzare il sintetizzatore hardware, di modificare alcuni parametri come gli ottavi e la trasposizione. Tra le possibilità da sfruttare, poi, c’è anche la visualizzazione delle note e la simulazione di un numero quasi infinito di pianoforti. Grazie a questo programma, infatti, è possibile sperimentare il suono di un classico piano a coda fino ad uno acustico.

Troviamo poi A73 Piano Station. Rispetto alle proposte precedenti bisogna precisare che non si tratta di un software programmato per lasciare stupiti. Questo significa che non ha dalla sua delle opzioni fantascientifiche o, quanto meno, di livello avanzato. A questo punto, dunque, cerchiamo di capire perché sceglierlo rispetto agli altri. Sicuramente ad attrarre l’occhio ed i favori interviene un’interfaccia che riesce a replicare, almeno visualmente, l’aspetto di una tastiera vera e propria. In questo modo, dunque, l’illusione di suonare un pianoforte vero sarà più concreta. Dal punto di vista tecnico, poi, il programma offre la possibilità di suonare cento strumenti, utilizzandone tre alla volta. E sono proprio questi due elementi che determinano la personalità e l’unicità del programma.

Con FreePiano ci troviamo davanti ad una soluzione molto leggera, visto che pesa solamente 2 MB. Nonostante questo, però, non rappresenta certo una scelta priva di un certo numero di opzioni. Per utilizzare il programma non c’è bisogno di nessuna configurazione e installazione. Per iniziare a suonare, infatti, è sufficiente lanciarlo e cominciare a sperimentare sui tasti. Il programma è compatibile con il database VSTi e supporta diverse uscite audio, come DirectSound e WASAPI.

Sweet Little Piano è sicuramente l’applicazione più semplice da trovare in rete. Anche la sua interfaccia non è certo complessa e rifinita. Nonostante questo, però, il programma permette la simulazione di strumenti diversi ed offre la possibilità di personalizzare delle opzioni.

I programmi per suonare il pianoforte sono quindi numerosi e risultano essere piuttosto semplici da utilizzare.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.

« Articolo Precedente