Ripetitore Wifi – Come Funziona e Come Installarlo

In questo articolo spieghiamo come funziona un ripetitore Wifi e come installarlo.

Un ripetitore Wifi è un dispositivo che offre la possibilità di aumentare la copertura del segnale wireless, in modo da permettere la connessione anche nelle zone non raggiunte dal router.
L’utilità di un ripetitore Wifi è quindi evidente, rende accessibile la connessione anche su più piani di una casa o in stanze particolarmente lontane dal router.

Il funzionamento di un ripetitore Wifi è piuttosto semplice.
Il router invia un segnale wireless nello spazio, il ripetitore lo cattura, lo amplifica e lo invia nuovamente.
Non esistono limiti al numero di ripetitori che è possibile installare, è quindi possibile avere una rete composta da un unico router e più ripetitori Wifi.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche tecniche che è necessario considerare quando si decide di comprare un ripetitore Wifi.
La prima cosa da verificare è che le classi supportate dal dispositivo non siano inferiori a quelle supportate dal router.
Troviamo infatti tre classi Wifi, la classe b arriva fino a 11 Mbps, la classe g arriva fino a 54 Mbps e la classe n arriva fino a 300 Mbps.

La seconda caratteristica da considerare è il numero di porte di rete del dispositivo. Le porte servono per collegare computer e altri dispositivi tramite un cavo di rete e quindi si tratta di un elemento di prendere in considerazione se si ha questa necessità.

Bisogna inoltre considerare che esistono dispositivi dual band.
Questi, oltre supportare la banda radio a 2,4Ghz, operano anche su quella a 5Ghz che permette di evitare interferenze, anche se non è supportata da tutti i dispositivi.

Ovviamente un’altra caratteristica da considerare è la dimensione del dispositivo.
La scelta da fare dipende dal punto in cui il ripetitore Wifi deve essere installato.

Per quanto riguarda il modello, teoricamente non è necessario utilizzare un dispositivo della stessa marca del router, basta verificare che siano compatibili.
Solitamente scegliere un ripetitore Wifi della stessa marca del router offre maggiori garanzie relativamente all’assenza di conflitti.

La procedura per la configurazione dei ripetitori Wifi cambia a seconda del modello, solitamente è comunque molto semplice e veloce.
Bisogna collegare il dispositivo a una presa di corrente, accedere al pannello di controllo tramite il proprio Pc e selezionare la rete da estendere inserendo i dati richiesti che solitamente consistono nel SSID e nella password della rete Wifi.

Per quanto riguarda i prezzi, i costi dei ripetitori Wifi sono piuttosto ridotti.
Si va dai trenta euro per modelli che supportano le classi b, g e n a ai cinquanta euro per dispositivi dual band.

L’utilizzo di un ripetitore Wifi è quindi molto semplice e rappresenta una soluzione molto utile in diversi casi.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.