Come Pulire il Tamburo di una Stampante

Se notate costantemente tracce o macchie sulle stampe in ufficio o a casa, probabilmente significa che è giunto il momento di sostituire o pulire il tamburo della stampante. Per risparmiare soldi è sempre una buona opzione provare a pulire l’unità. Il tamburo è un componente chiave della stampante laser, poiché trasferisce un’immagine su carta per produrre la stampa finale. Le unità del tamburo sono molto sensibili, quindi se si sceglie di pulirlo, bisogna fare attenzione a non esporlo troppo tempo alla luce. Per pulire il tamburo si può consultare il manuale della tua stampante prima di farlo, perché diverse stampanti potrebbero suggerirti di prendere il tamburo per farlo pulire, piuttosto che farlo da solo. Per questo ti mostro in questa guida come pulire il tamburo nelle stampanti Brother e altre marchi di stampanti. Grosso modo la mia guida è valida su tutte le marche di stampanti.

Quello che serve
Prima di iniziare servono alcuni materiali di consumo essenziali che comprendono tamponi di cotone, pinzette o pinze a punta di ago, un panno morbido per la pulizia o la lanugine, asciugamani di carta e alcol denaturato. Dopo aver fornito questi materiali, estrarre l’unità tamburo dalla stampante. Leggi le istruzioni del produttore per evitare di danneggiare il tamburo. Quando si estrae il tamburo, evitare di lasciare impronte sulle superfici del rullo. Alcuni toner potrebbero fuoriuscire durante questo passaggio, quindi lasciare asciugare i tovaglioli di carta.

Ispezionare
Posare l’unità del tamburo su un set di asciugamani di carta. Esaminare attentamente per vedere se c’è un danno evidente che può essere responsabile per i segni di traccia sul tuo foglio. Se c’è, acquista una nuova unità di tamburo. Se non vedi danni, continua con la pulizia.

Pulizia
Cerca pezzi di toner sul tamburo. Rimuoverli con cura con una pinzetta, assicurandosi di non correre o toccare la superficie del gruppo tamburo. Si desidera evitare di graffiare la superficie sensibile del tamburo con oggetti appuntiti o taglienti usare il cotone. Dopo aver rimosso i pezzi di toner, immergere un batuffolo di cotone in alcol denaturato. Pulire accuratamente le aree sporche visibili sul tamburo. Se il gruppo tamburo è sporco, applicare un po ‘di alcol sul panno privo di lanugine e pulire con cura il corpo del gruppo tamburo. Ispezionare il tamburo un’ultima volta per assicurarsi che tutte le aree siano pulite.

Test
Dopo la pulizia, assicurarsi che l’unità del tamburo sia completamente asciutta prima di reinserirla nella stampante e accendere il dispositivo. Attendere un minuto o due prima di iniziare a stampare, in modo che la stampante possa scaldarsi correttamente. Stampa una o due pagine di prova. Se ci sono ancora strisce, attendere un altro paio di minuti e stampare altre due pagine di prova. Se ciò non risolve il problema, potrebbe essere necessario acquistare un nuovo gruppo tamburo.

I passi da seguire
Sollevare il coperchio dello scanner.
Aprire il coperchio anteriore.
Estrarre Lentamente il gruppo tamburo e cartuccia toner.
Premere la leva di blocco ed estrarre la cartuccia toner dal gruppo tamburo.
Ruotare verso di sé l’ingranaggio del gruppo tamburo controllando la superficie del rullo tamburo.
Pulire la superficie del tamburo con un tampone di cotone pulendo i residui di polvere o impurità sulla superficie.
Reinserire la cartuccia toner all’interno del gruppo tamburo fino allo scatto In posizione.
Se la cartuccia viene inserita correttamente, la leva di blocco verde sul gruppo tamburo si solleva automaticamente.
Reinserire il gruppo tamburo e toner nella macchina.
Chiudere il coperchio superiore.
Chiudere il coperchio dello scanner con entrambe le mani.

Si tratta quindi di una procedura semplice.

Come Elevare a Potenza nei Documenti Word

Microsoft Word è uno dei programmi maggiormente utili della suite di Microsoft Office. Nonostante lo usi giornalmente per svolgere i tuoi compiti lavorativi, ci sono ancora numerose funzioni che non hai compreso a pieno. Ad esempio, non hai ancora capito come elevare a potenza in Word. Lo so, ci hai provato così tante volte che ormai ti sei arreso, ma posso assicurarti che non è difficile come pensi!

Il software di scrittura di Microsoft presenta addirittura tre modalità per elevare a potenza. Non ci credi, vero? Ci hai provato tante volte, eppure non sei mai stato in grado di concludere con successo il tuo lavoro. La prima cosa da fare è scrivere i numeri da usare come base ed esponente della potenza situati uno accanto all’altro. Seleziona l’esponente, clicca con il tasto destro del mouse e scegli la voce Carattere dalla lista che appare.

Nella schermata che appare in seguito, metti il segno di spunta vicino ad Apice e premi sul pulsante OK per salvare le modifiche appena effettuate. Se hai eseguito ogni cosa per il verso giusto, il numero che hai selezionato poco fa (vale a dire l’esponente della potenza) diventerà più piccolo e verrà collocato in alto a destra del numero più grande. Facile come bere un bicchier d’acqua, no?

Con la procedura che abbiamo visto è possibile elevare a potenza ogni numero che desideri. Ma, se devi elevare un numero come 1, 2 o 3, esiste un metodo ancor più rapido da attuare. Forse non ne sei a conoscenza, ma ci sono alcune combinazioni di tasti che ti danno modo di inserire un numero in alto rispetto ad un altro e con una dimensione minore. Dammi qualche minuto che ti mostro come si fa.

Come digitare il numero 1, il numero 2 ed il numero 3 come esponente per una potenza usando la combinazione di tasti di Windows:

Se vuoi digitare il numero 1 come esponente della potenza su Microsoft Word, devi tenere premuto il tasto Alt della tastiera (lo trovi situato in basso a sinistra) e premere il numero 0185 in sequenza sul tastierino numerico che trovi collocato a lato della stessa.
Se vuoi digitare il numero 2 come esponente della potenza su Microsoft Word, devi tenere premuto il tasto Alt della tastiera (lo trovi situato in basso a sinistra) e premere il numero 0178 in sequenza sul tastierino numerico che trovi collocato a lato della stessa.
Se vuoi digitare il numero 3 come esponente della potenza su Microsoft Word, devi tenere premuto il tasto Alt della tastiera (lo trovi situato in basso a sinistra) e premere il numero 0179 in sequenza sul tastierino numerico che trovi collocato a lato della stessa.

L’ultimo metodo per elevare a potenza è inserire una tabella di Excel in Word ed usare le funzionalità presenti nei fogli di calcolo, come ad esempio il calcolo delle potenze. La formula che devi usare in questo caso è =POTENZA(x;y) in cui la x è il campo in cui inserire il numero da utilizzare come base della potenza e y rappresenta l’esponente.

Come Creare un Modello Word

Tutte le volte che devi iniziare un nuovo documento su Word perdi una marea di tempo per sistemare il foglio come piace a te. Devi modificare il tipo di carattere, la grandezza del font, il colore, gli spazi, le interlinee e così via. Forse non hai mai sentito parlare dei modelli di Word, non è vero? Grazie ad essi è possibile risparmiare tantissimo tempo, lo sapevi?

Per creare un nuovo modello Word fai clic sul pulsante Start di Windows e seleziona l’icona di Microsoft Word. Adesso apri un nuovo documento ed inizia a modificarlo come piace a te. Fai clic con il tasto destro del mouse su un punto vuoto dello schermo e seleziona il Carattere che vuoi usare, poi seleziona la grandezza, il colore e tutto ciò che vuoi utilizzare.

Ripeti la stessa identica procedura anche per i paragrafi. Clicca sul menù Paragrafo che trovi situato in alto ed imposta i rientri e la spaziatura per il tuo modello di Word. Da questa schermata puoi pure modificare i margini del foglio: per farlo, inserisci il segno di spunta accanto alla voce Righello che trovi nella sezione Visualizza.

Quando hai inserito tutte le impostazioni che piacciono a te, devi immediatamente scoprire come creare un modello Word. Fai clic sul pulsante File che trovi in alto a sinistra e scegli la voce Salva con nome dal menù che compare. Nella finestra seguente devi scegliere Modello di Word oppure Modello di Word 97-2003 (se vuoi che il modello che stai creando sia compatibile con le vecchie versioni del programma).

Un modello è un tipo di documento che consente di creare una copia di se stesso quando lo si apre. In Microsoft Office Word 2007, un modello può corrispondere a un file con estensione dotx oppure a un file con estensione dotm (un tipo di file con estensione dotm consente di attivare macro nel file). Per altre informazioni e modelli predefiniti, ti invito a consultare la pagina web ufficiale al sito Microsoft.com.

Page 1 of 248123Next »Last »