Internet Lento – Cosa Fare Quando la Connessione alla Rete è Lenta

Capita spesso di riscontrare problemi di Internet lento anche se la connessione di casa o dell’ufficio è a alta velocità. Questo perché a determinare la velocità della connessione sono vari fattori, la sommatoria dei quali può causare rallentamenti e traffico a singhiozzo anche in presenza di una connessione di rete potenzialmente veloce.

Prima cosa in assoluto da fare, per capire se è lento e quanto è lento Internet, è misurare la velocità utilizzando servizi appositi. Per fare questo utilizzeremo Speedtest. Se la velocità rilevata si scosterà di molto da quella prevista contrattualmente sarà opportuno contattare il provider telefonico al fine di segnalare il problema e chiedere spiegazioni in merito.

internet lento

Una volta misurata la velocità potremo iniziare a porre in essere alcune strategie volte a risolvere il problema di lentezza. La prima, e più semplice, è quella di aggiornare i driver di tutti i dispositivi che utilizziamo per connetterci a internet,  per esempio il ruoter, il modem, la chiavetta usb. Un driver non aggiornato può spesso essere la causa del funzionamento non corretto di un dispositivo.

Faremo un successivo controllo sull’hardware controllando che tutto sia in regola, per esempio cavi usurati o danneggiati impediscono di raggiungere la velocità massima supportata. Allo stesso modo, apparecchi vecchi possono essere dei colli di bottiglia per il traffico di rete, per fare un esempio è come essere in una autostrada, dove potenzialmente possiamo raggiungere velocità elevate, con un auteveicolo che è in grado di raggiungere solamente i 50 km all’ora, va da sé che pur avendo una infrastruttura potente, l’autostrada che rappresenta la connessione internet veloce, non possiamo usufruirne per colpa del nostro mezzo, l’automobile che rappresenta i nostri apparati hardware vecchi. Con questo non significa che dobbiamo cambiare di hardware ogni sei mesi, ma un controllo ogni tanto non guasta.

Una volta controllato che i dispositivi hardware siano in regola, è opportuno verificare che gli stessi siano compatibili con il sistema operativo, o i sistemi operativi, utilizzati nella rete di casa nostra. Infatti, per fare un esempio, alcuni router o alcuni modem non sono compatibili con determinati sistemi operativi.

Se siete in un ufficio, per esempio, e non siete gli amministratori della rete, può essere che il problema di Internet lento sia dovuto alle impostazioni create dall’amministratore della rete. Talvolta infatti quando molti computer si collegano alla medesima linea Internet, colui che amministra la rete divide la banda disponibile tra i vari computer ponendo dei limiti in modo che tutti possano accedere alla rete e nessuno occupi banda in modo eccessivo. Questo ovviamente può causare una percezione di lentezza nella singola postazione di lavoro anche se nel suo complesso la linea è veloce. Se rileviamo questo problema, la soluzione potrebbe essere quella di parlare con l’amministratore della rete per aumentare la banda massima assegnata alla propria macchina.

Uguale ragionamento vale se non sono stati posti limiti alla connessione delle singole macchine che condividono la medesima rete, una di queste potrebbe assorbire la banda Internet delle altre e, per esempio, l’ultimo arrivato potrebbe trovarsi a navigare lentamente. In questo caso è dunque opportuno porre dei limiti massimi di banda disponibile per ogni dispositivo che andrà a collegarsi alla rete.

Mai dimenticare che problemi di rallentamento potrebbero essere causati anche da una temporanea congestione del traffico locale, quanto abbiamo spiegato succedere nelle piccole reti domestiche quando sono connessi più computer, succede anche nelle grandi reti gestite dal provider telefonico, che trovandosi a gestire molti clienti che si connettono assieme potrebbe riscontrare un problema di congestione della rete, che comporta un rallentamento generalizzato del servizio. Anche in questo caso, come visto in precedenza, l’unica soluzione è segnalare l’accaduto al provider telefonico e eventualmente chiedere un rimborso se l’evento succede con frequenza.

Così come il provider telefonico potrebbe essere congestionato, anche il sito internet al quale vogliamo collegarci potrebbe riscontrare un problema simile, ovvero di sovraccarico. Infatti quando ci colleghiamo a un sito internet, ci stiamo collegando a un computer che a sua volta possiede un massimo di banda disponibile e un numero massimo di computer che possono collegarsi assieme. Più persone sono connesse al singolo sito, meno banda disponibile ci sarà per ciascuno, più richieste saranno fatte al server dove gira il sito e infine meno veloce sarà la rete. Per capire se il problema è un sovraccarico del sito, basta collegarsi a un sito diverso. Se questo è veloce allora il problema è quello evidenziato. In questi casi la soluzione è ripassare più tardi.

Altri elementi che rallentano la connessione, e non dipende da noi, sono il codice e la struttura del sito Internet. Siti con video, foto, molti plugin e effetti speciali sono più lenti da caricare e possono anche necessitare di qualche minuto per essere caricati correttamente. Allo stesso modo, quando visualizziamo una pagina internet, magari non ce ne accorgiamo, ma ci potrebbero essere degli errori nel codice con cui è scritta.

Non dimentichiamo, inoltre che, sempre tra le cause del rallentamento della connessione che non vediamo, potrebbero esserci operazioni di manutenzione pianificata da parte dell’Internet Service Provider, ovvero dell’operatore che ci fornisce il servizio internet oppure limitazioni che lo stesso ha posto, per esempio nel traffico p2p, per fare in modo che l’utilizzo di questo servizio non causi rallentamenti agli altri suoi clienti.

Tra le altre cose, anche se pare strano a dirlo, guardiamo il tempo, le condizioni atmosferiche influiscono, talvolta anche notevolmente, sulla qualità della connessione internet. Questa influenza si risente maggiormente nelle connessioni mobili, come quelle effettuate con chiavette modem Usb, ma anche nelle connessioni via cavo può essere rilevata.

Passando dal discorso generale a quello relativo al nostro computer, come abbiamo già accennato le caratteristiche tecniche influiscono notevolmente sulla velocità. A parità di connessione, un computer di alta qualità sarà più veloce di un computer vecchio. Ecco che non è necessario cambiare Pc ogni 4 mesi, ma è indicato una pulizia periodica del computer, svuotare la cache, pulire il registro, cancellare i cookie, ottimizzare l’hard disk, insomma prendersi cura del proprio dispositivo. Altro elemento da considerare, molti programmi aperti in contemporanea, sia che usino la banda che no, rallentano il computer e questo potrebbe essere da noi interpretato come una diminuzione della velocità di connessione. Anche qui, non lasciamo aperti programmi che non usiamo, chiudiamoli e del caso riapriamoli. Noteremo che le prestazioni del nostro PC miglioreranno.

Il discorso di chiudere i programmi non utilizzati vale doppiamente per quei programmi che utilizzano costantemente la connessione internet come per esempio, Skype, Outlook e le applicazioni per il download.

Se da un lato gli antivirus, gli antispyware e i firewall ci proteggono da alcuni software che potrebbero rallentare internet, dall’altro lato essi stessi contribuiscono a rallentare la velocità dell’internet soprattutto quando svolgono un ruolo di protezione attiva dalle minacce internet. Anche qui, disattivando la protezione attiva noteremo un miglioramento della velocità di connessione, anche se è sconsigliabile e talvolta questo è un male necessario. A fronte di una riduzione di velocità avremo maggiore sicurezza. Certo che se possediamo un computer vecchio e poco potente, disattivare la protezione attiva diventa quasi un obbligo altrimenti risulta quasi impossibile navigare poiché la stessa assorbe troppe risorse.

Abbiamo capito quindi che la capacità tecnica del nostro PC influisce molto sulla velocità dell’internet. Anche il software che usiamo per navigare in internet influisce, non tutti i browser web sono uguali, alcuni sono più veloci e altri più lenti. La quantità di plugin installati, inoltre, influisce sulla velocità della navigazione così come la pulizia dei file temporanei, della cache e in genere le impostazione del browser influiscono sulla complessiva velocità del navigatore internet.

Aggiornamento del browser, conflitti tra i suoi componenti aggiuntivi installati, quantità di finestre aperte influiscono nel generale utilizzo di internet e della sua velocità così come server DNS impostati in modo non corretto rendono internet lento.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.